E C H I – for horn and string quintet

15,00

In Stock

Il progetto ECHI nasce dall’incontro, forse non casuale, di due personalità eclettiche come quella di Giuseppe Ricotta (Composer) e quella di Giovanni Hoffer (Horn Player), sostenute da Gamma Musica Edizioni Musicali, un progetto editoriale e discografico contenente temi classici arrangiati in chiave “contemporanea” tratti dal celebre catalogo di Arie antiche del Parisotti e brani inediti. La voce del corno solista, accompagnato dal quintetto d’Archi ( Archanto String Project ) si sostituisce alla voce lirica di cui ne imita le inflessioni e i colori ma non solo…il corno di Giovanni Hoffer presenta una personalità mutevole che lo porta anche a cantare con una pronuncia soul e jazz.

 

 

“Sono da sempre affascinato dall’idea che il suono, come fosse un essere vivente, distaccandosi dalla fonte sonora da cui è stato generato, viaggi nel tempo e nello spazio; in questo viaggio gli oggetti sonori sono le grandi melodie del passato che dall’incontro “incidentale” con la creatività del compositore contemporaneo si propagano, sotto forma di eco, verso direzioni inaspettate come onde riflesse la cui naturale distorsione è rappresentata dalle contaminazioni dei nuovi linguaggi; La Musica quindi come mezzo di comunicazione tra generazioni di compositori che trascendono il tempo grazie agli echi delle corrispondenze epistolari in cui la lettera è il suono ed il messaggio è l’emozione. Mi piace pensare che le meravigliose arie elaborate in questo disco siano sopravvissute ai suoi creatori, ed immortali, abbiano viaggiato nei secoli, immutate nella loro bellezza, e che raggiunto il mondo contemporaneo, si siano spogliate dei loro vestiti barocchi e abbiano indossato un paio di jeans.”

 

Giuseppe Ricotta

L’Eco di Gluck

 

L’eco di Bononcini

 

Echi della quarta dimensione

 

Vedi anche descrizioni..

 

 

“Echi” come isole immaginate con profondità ed eleganza, piene di vita e di energia, mondi sensibili che conducono verso mete inaspettate e luminose, mai previste, come un poema musicale interiore, un fiume forte, poetico che scorre ininterrotto. Giuseppe Ricotta evoca percorsi e sentieri emozionanti che prendendo il volo a partire dalla memoria della grande tradizione del passato atterrano dolcemente nel battito incessante del fluire della creatività del nostro tempo. La sua scrittura compositiva elabora e articola un percorso che si struttura in capitoli sonori, “echi” di sinfonia da camera con variazioni per corno ed archi. Giovanni Hoffer è interprete creativo meraviglioso, il suo corno è emozionante, strumento magico che supera con naturalezza i limiti tecnici con una maestria invidiabile dando luce alla musica. Ogni capitolo è come un frammento di un mosaico, uno specchio dentro il quale scoprire riflessi di immagini, memorie, figure, come in una scacchiera illuminata di volta in volta da racconti interiori, resoconti di viaggio attraverso i quali la musica prende forma. Dalle traduzioni musicali di grandi capolavori del passato di compositori come Bononcini, Caldara, Gluck, Haendel, Pergolesi, fino alle composizioni composte espressamente per questo progetto (Echi siculi, Echi della quarta dimensione, Eco di un tempio greco, KyriECHI, Echi riflessi) Giuseppe Ricotta realizza un percorso articolato di rifrazioni sonore, immagini e visioni musicali di grande originalità e intensità, un cammino nel quale l’essenza della libertà dell’invenzione musicale e gli echi ed i riflessi della tradizione diventano radici, rami, foglie, gemme, musica viva.

 

Marco Betta

 

Ho ascoltato con grande interesse il lavoro di Giovanni sulle musiche del bravissimo e talentuoso Giuseppe Ricotta,sono rimasto estrememente colpito dalla sua ricerca e personale evoluzione. La capacità di sincretizzare vari stili musicali rendendo convergenti elementi lontani tra di loro per storia e cultura crea una nuova forma e una novità assoluta (oltre alla bravura nel suonare il corno! Memorabile!) e rende il lavoro all´avanguardia nella sperimentazione di nuove vie, esime dal semplice cornismo. Ho ascoltato in passato vari tentativi di altri musicisti nel cercare di fondere varie culture, personalmente ritengo questo lavoro si collochi all´apice del panorama mondiale. Eleganza, conoscenza e gusto raffinato sono alla base di questo importante progetto che apre nuove vie e pone Giovanni Hoffer ai vertici mondiali nell´utilizzo del corno e nella sperimentazione di nuove vie per la musica tutta.

 

Alessio Allegrini

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “E C H I – for horn and string quintet”